Il forum dei papà consapevoli [FORUM SPOSTATO www.babbocanguro.it/forum]

Questo è un forum in lingua italiana di supporto ai papà di bimbi e adolescenti. Le mamme sono benvenute... ma il punto di vista rimane maschile [IL FORUM SI E` SPOSTATO: www.babbocanguro.it/forum]


    divisione delle spese domestiche

    Condividi
    avatar
    Lino
    Admin

    Messaggi : 91
    Reputazione : 3
    Data d'iscrizione : 16.05.10
    Età : 45

    divisione delle spese domestiche

    Messaggio  Lino il Mar 18 Mag - 23:47

    Ci sono essenzialmente tre metodi che vedo applicati tra i miei
    amici:

    1) Pago tutto io. In questo metodo il marito paga tutto ciò che è
    "comune", ossia spesa alimentare, bollette, eventuale
    mutuo/affitto. Lo stipendio della donna serve solo per lei stessa
    e per, eventualmente, supporto per le spese straordinarie
    (dentista, vacanze, magari cambio casa o mobili).

    2) Metà per uno. Questo metodo lo vedo applicato in coppie non
    più giovanissime di pari o simile condizione sociale.

    3) Suddivisione per capitoli di spesa. Per esempio il marito
    paga la casa (bollette / affitto), ma magari la benzina la paga
    la moglie e cose di questo genere.

    ---

    Un sistema equo potrebbe essere una specie di proporzionalità;
    cosa che renderebbe le parti eque anche se guadagnano
    diversamente.

    Supponiamo una coppia in cui il marito guadagna di più della
    moglie; mettiamo dei numeri, per esempio il marito guadagna 1300
    Euro al mese e la moglie 900 perché magari fa un part time.

    Entrate totali 2200 Euro.

    Supponiamo che tutte le spese comuni siano 1800 Euro. Se si
    facesse metà per uno sarebbe ingiusto per la moglie che dovrebbe
    versare tutto il suo stipendio.

    Un sistema proporzionale è invece questo

    1300 : 900 = x : y

    x + y = 1800

    Ossia il rapporto fra gli stipendi dovrebbe essere uguale al
    rapporto fra le uscite. La somma delle uscite è 1800 Euro.

    Sostituendo abbiamo:

    x = 1800 - y

    Ossia, portandolo nella prima equazione:

    1.44 = (1800 - y) : y

    Moltiplicando per y:

    1.44 y = 1800 - y

    Fattorizzando:

    2.44 y = 1800

    Ossia:

    y = 737,70 Euro

    E quindi:

    x = 1062.30 Euro

    Come si vede il maschio in questo caso paga circa 300 Euro in più
    della moglie.

    Alla moglie rimangono

    162.30 Euro per le sue spese personali.

    Al marito rimangono

    237.70 Euro per le sue spese personali.

    La differenza di stipendio, che era di 400 Euro, ora si è
    ridotta, tolte le spese, a soli:

    237.70 - 162.30 = 75.40 Euro


    Questo metodo è abbastanza equo. Si potrebbe obiettare che un
    sistema equo potrebbe anche essere un sistema che, tolte le
    spese, faccia rimanere per entrambi un pari stipendio per le cose
    personali.

    Ma questo è molto semplice: si mette tutto in una cassa comune,
    si tolgono le spese e quello che rimane si divide in due.

    ossia

    2200 - 1800 = 400 Euro avanzati

    Ciascuno si prende 200 Euro e buonanotte.

    Il vantaggio di questo metodo è la semplicità.

      La data/ora di oggi è Mer 14 Nov - 4:53